Sperone167 - Dalle Periferie al Centro

Sperone

Ottobre

2022

SPERONE167
SPERONE167

Ottobre 2022

A conclusione della prima fase di Sperone167 l’alleanza creativa si è interrogata sul  come dare continuità al progetto. Si è presa così coscienza della possibilità di rafforzare il senso di comunità attraverso il percorso iniziato,  del senso di appartenenza da parte del territorio nei confronti di SPERONE167 e si è deciso di continuare a produrre arte, accendere bellezza, nutrire processi di autodeterminazione e prendersi cura della comunità.

Durante il periodo dal 10 al 22 Ottobre all’interno del quartiere del capoluogo siculo, in uno degli edifici di Viale Giuseppe Di Vittorio interverranno le Artiste argentine Medianeras e l’opera sarà presentata alla collettività sabato 22 Ottobre attraverso la Visual Art Experience curata da Odd Agency; a coronare la serata di presentazione un grande live, durante il quale si esibiranno vari artisti della scena musicale italiana, molti dei quali appartenenti alla “famiglia” GoMad. Nel corso della settimana saranno realizzati due Workshop – a cura rispettivamente di Massimo Sirelli e Demetrio Di Grado – Tour e Incontri, incentrati sui valori fondativi di Sperone167, come la cura dei legami e dei luoghi anche tramite l’educazione al riuso, insieme a interventi di altri  street artist  a testimoniare come l’arte pubblica oltre il valore estetico accende la bellezza del quartiere e arricchisce  le relazioni coinvolgendo la comunità.
Due momenti molto interessanti saranno anche il Drum Circle a cura della Bottega delle Percussioni e la presentazione del libro “Street Art In Italia” le cui autrici Travel On Art fanno parte dell’alleanza creativa.

L’esperienza della primavera 2022 e in particolare lo scambio culturale tra le comunità scolastiche ci ha insegnato quanto sia fondamentale il coinvolgimento dei ragazzi, attraverso il viaggio e la scoperta di altri territori dove vivono altre persone con gli stessi sogni. Un viaggio inteso anche come metafora, come riflessione sull’altro, come occasione di crescita personale e di comunità. Anche per questo l’alleanza si é prefissata lo scopo di realizzare nel 2023 uno scambio culturale con la comunità di uno dei quartieri di Rosario in Argentina, città delle artiste Medianeras, certi che le connessioni sono quel motore di cui tutti abbiamo bisogno per andare oltre e soprattutto insieme.

“Il programma completo è in continua evoluzione e sarà ufficializzato durante il mese di Settembre

PARTNERS:

Chi sono le MEDIANERAS

Vanesa Galdeano (architetto) e Analí Chanquía (Laureata in Belle Arti) sono attive da più di 14 anni e da 8 anni producono lavori insieme. Credono che l’arte pubblica non si limiti ad abbellire le città, ma

offra uno spazio condiviso che unisce individui e comunità. Attraverso l’arte pubblica, vogliono alterare il paesaggio urbano e cambiare il modo in cui tipicamente percepiamo gli spazi. Finora, hanno creato arte pubblica insieme in Brasile, Argentina, Bolivia, Messico, Regno Unito, Germania, Austria, Portogallo, Spagna, Thailandia, Australia, Uruguay, Belgio e Canada. Particolarmente care all’alleanza anche per il loro precedente intervento alla 167 di Lecce, “Transition”, la presenza di un

loro muro all’interno dello Sperone di Palermo renderà la connessione tra le due città ancora più forte.

Chi è MASSIMO SIRELLI

Massimo Sirelli, classe ‘81, è un artista italiano. 

Il suo primo approccio alle arti visive è influenzato dal mondo dei graffiti e dalla street art. Attraverso la prospettiva della strada impara a filtrare i linguaggi metropolitani: ogni cosa diventa così ambiente di studio e sperimentazione. Nel suo immaginario creativo gli strumenti e i supporti si mescolano, invertendo spesso la propria funzione: lo strumento diventa supporto e viceversa. 

Suo il progetto AdottaunRobot.com, la prima Casa Adozioni di Robot da compagnia al mondo: robottini orfani del progresso industriale e del consumismo sfrenato trovano il loro cuore e la loro anima attraverso l’opera e la ricerca dell’artista, che li assembla e cerca per loro una nuova “Famiglia”. 

Per SPERONE167 Massimo Sirelli eseguirà un suo intervento nel quartiere  e curerà il laboratorio “Un Robot per amico”, un momento di creatività libera e spontanea, basato sul metodo del gioco e della trasformazione, attraverso la creazione di Robot giocattolo con materiali di recupero e scrittura creativa. 

sperone167-sirelli-streetart
sperone167-demetrio-di-grado

Chi è DEMETRIO DI GRADO

Nato a Palermo nel 1976, Demetrio Di Grado, dopo un trascorso nella cultura Hip Hop dal 1994 al 2000, rimane affascinato dalle arti visive, dedicandosi in particolar modo alla pittura. 

Nella più recente fase della sua produzione Di Grado ha rivoluzionato il suo modo di fare arte, utilizzando il collage come strumento di evasione, temporanea, dal  quotidiano in una continua esplorazione di nuove tecniche di taglio e incastro che nel tempo gli ha permesso di costruire ed affinare la propria cifra stilistica.

Nei suoi lavori la figura è sempre al centro. Volti di uomini, donne, bambini. Sui loro occhi un messaggio che attraversa il tempo fino a raggiungere il nostro presente.  Una provocazione, una riflessione. Occhi che parlano. 

Per SPERONE167 Demetrio Di Grado, già autore di due interventi nel quartiere in occasione della prima tappa, curerà un laboratorio di Collage Art destinato a degli abitanti del quartiere.

Dalle Periferie al Centro
Dalle Periferie al Centro

ARTE

CULTURA

PARTECIPAZIONE

ALLEANZA CREATIVA:

Ufficio Stampa Palermo
Rosa Di Stefano

Giulia Briguglia

Dario Castiglione

Gaspare Monte